Icona numero verde
numero verde
800 987 787
Donation hotline 45590
From March 01, 2021 until March 21, 2021
Donation from a Convergenze landline: 5 €
Mai più invisibili

WeWorld Onlus ha avviato un pro¬gramma per contrastare la violenza contro le donne che punta a pre¬venzione e sensibilizzazione come strumenti essenziali per contrastare questo fenome¬no. A queste si unisce l’intervento sul territorio con il progetto Spazio Donna con cui siamo nelle peri¬ferie più problematiche di Roma, Napoli, Milano e Cosenza e aiu¬tiamo le vittime di abusi a su¬perare il dolore e iniziare una nuova vita.

WeWorld

WeWorld è un’organizzazione italiana indipendente impegnata da 50 anni a garantire i diritti di donne e bambini in 27 Paesi, compresa l’Italia.

Insieme uniamo le nostre forze per un mondo più giusto.

For further information www.weworld.it
Donation hotline 45523
From February 01, 2021 until May 31, 2021
Donation from a Convergenze landline: 5 €
Per il Tuo cuore

La Campagna di Raccolta Fondi “per il Tuo cuore” promossa dalla Fondazione per il Tuo cuore dei Cardiologi Ospedalieri Italiani è finalizzata a sostenere la ricerca scientifica e la prevenzione delle malattie cardiovascolari, che ancora oggi rappresentano la prima causa di morte nel nostro Paese. Grazie alle numerose iniziative di prevenzione cardiovascolare realizzate dalla Fondazione per il Tuo cuore, solo negli ultimi tre anni oltre 50.000 persone in Italia hanno potuto effettuare uno screening cardiovascolare completo, e molte vite sono state salvate. La Campagna è inserita nel più ampio Progetto Nazionale di Prevenzione Cardiovascolare “Banca del Cuore”, un progetto unico al mondo che permette al cittadino di effettuare uno screening cardiovascolare completo: di fatto il primo grande registro permanente nazionale di elettrocardiogrammi e dati sanitari di area cardiovascolare che, nel rispetto delle vigenti norme in materia di privacy, ne prevede la custodia gratuita e prontamente disponibile. I cittadini che aderiscono alla Banca del Cuore ricevono la “BancomHeart”, una card personale che consente l’accesso al proprio elettrocardiogramma, ai valori della pressione arteriosa, al profilo cardiovascolare e a molti altri esami clinici. Tutti i dati sono custoditi in una “cassaforte” virtuale, consultabile anche a distanza, tramite computer, tablet o cellulare, per accedervi e scaricarli in qualsiasi momento.

Per il 2021 al Progetto Truck Tour Banca del cuore, nella sua forma tradizionale, abbiamo affiancato l’estensione “Cuore & Covid” che prevede la realizzazione di uno specifico screening preventivo all’accesso al Truck, prima di eseguire lo screening cardiologico.

A tale scopo sarà realizzato un pre-triage mediante test sierologico rapido e/o tampone rapido per escludere la presenza di infezione da Covid-19 a tutti coloro che vorranno accedere al Truck. Il suddetto triage sarà realizzato nello spazio adiacente al Truck, all’interno di una tensostruttura realizzata in collaborazione con il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, in forza del Protocollo in essere con la Fondazione per il Tuo cuore, e sarà aperto al pubblico negli stessi orari e negli stessi giorni.

La Fondazione realizzerà inoltre una apposita App integrata con il sito di www.bancadelcuore.it, da cui è possibile attivare la BancomHeart e accedere allo screening. La App permetterà di prenotarsi per una delle tappe previste per “CUORE & COVID” per l’anno 2021.

Fondazione per il Tuo cuore – HCF Onlus

La Fondazione per il Tuo cuore, nata nel 1998, è l’Ente di Ricerca scientifica della Cardiologia Ospedaliera Italiana, riconosciuta dal Ministero della Salute. Grazie ai brillanti risultati delle ricerche svolte e coordinate si è guadagnata, già da molti anni, l'ammirazione della comunità scientifica internazionale raggiungendo, costantemente negli ultimi anni, valori di impact factor di particolare rilevanza e che, nel 2017, ha segnato l’eccezionale punteggio di 1.087,151.

La Fondazione si prefigge, fin dalla sua costituzione, l’obiettivo di ridurre l'impatto sociale delle Malattie Cardiovascolari attraverso la diffusione della cultura della prevenzione e della riduzione del rischio cardiovascolare.

L’Ente persegue finalità di interesse collettivo e di solidarietà sociale, promuove lo sviluppo della conoscenza umana nel settore medico - scientifico, in particolare nel campo cardiologico, attivandosi nella ricerca scientifica, nell'istruzione e nella formazione, tramite:

  • prevenzione primaria e secondaria nel campo della cardiologia
  • promozione della salute nella comunità
  • ottimizzazione del rapporto costo - beneficio dell'intervento del SSN
  • ricerca clinica cardiologica e metabolica

For further information www.periltuocuore.it
Donation hotline 45514
From January 01, 2021 until August 31, 2021
Donation from a Convergenze landline: 5 €
#unastoriadimani

La Lega del Filo d’Oro da alcuni anni è fortemente impegnata nella realizzazione di un nuovo Centro Nazionale per le persone con sordocecità e pluriminorazione psicosensoriale, un centro all'avanguardia in tutta Europa. Il primo lotto del Centro Nazionale è pienamente operativo e stanno proseguendo i lavori per la realizzazione del secondo lotto che permetterà il trasferimento complessivo dei servizi, nonché un ulteriore aumento della capacità di accoglienza. La campagna è dedicata alla realizzazione degli ambienti per le attività fisioterapiche che hanno un ruolo importantissimo nello stimolare i bambini e gli adulti sordociechi nel migliorare le proprie abilità in termini di equilibrio e di coordinazione, agevolando l’orientamento, la mobilità e l’autonomia.

Lega del Filo d'Oro

La Lega del Filo d'Oro nasce a Osimo nel 1964 per volontà di Sabina Santilli, sordocieca dall'infanzia. Grazie all'aiuto di un gruppo di volontari iniziano da subito le prime attività dell'Associazione, che deve il suo nome al "filo prezioso che unisce le persone sordocieche con il mondo esterno". Nel 2014 l'Associazione ha festeggiato 50 anni di attività al fianco delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali. 50 anni passati con lo scopo di migliorare la qualità della vita delle persone che non vedono, non sentono e sono affette da gravi disabilità attraverso la creazione di apposite strutture specializzate; la formazione di educatori, tecnici e volontari; lo svolgimento di attività di ricerca e sperimentazione nel campo della sordocecità e della pluriminorazione psicosensoriale; la promozione di rapporti con enti, istituti, università italiane e straniere e la sensibilizzazione degli organismi competenti e dell'opinione pubblica nei confronti di questo tipo di disabilità.

For further information www.centro.legadelfilodoro.it
Donation hotline 45520
From January 01, 2021 until April 30, 2021
Donation from a Convergenze landline: 5 €
Grande Contro il Cancro

Soleterre concentra il proprio impegno nella tutela della salute con la lotta al cancro infantile attraverso il Programma Internazionale per l’Oncologia Pediatrica attivo in 5 Paesi tra cui l’Italia, che si pone gli obiettivi di favorire la diagnosi tempestiva del tumore rafforzare i sistemi sanitari nazionali attraverso formazione al personale medico sanitario, allestimento/ristrutturazione delle strutture sanitarie e fornitura di farmaci ai reparti garantire ospitalità presso case d’accoglienza per sopperire alle difficoltà economiche delle famiglie a basso reddito fornire servizi complementari alla «cura» tra cui supporto psicologico, attività ludico ricreative ed educative.

Fondazione Soleterre

Soleterre è una Fondazione Onlus che lavora per il riconoscimento e l’applicazione del Diritto alla Salute nel suo significato più ampio. Per questo oltre a fornire cure e assistenza medica, si impegna per la salvaguardia e la promozione del benessere psico-fisico per tutte e tutti, sia a livello individuale che collettivo, ad ogni età e in ogni parte del mondo. La prevenzione, la denuncia e il contrasto delle disuguaglianze e della violenza, qualsiasi sia la causa che la genera, sono parte integrante dell’attività di Soleterre: perché salute è giustizia sociale.

For further information www.soleterre.org
Donation hotline 45521
From January 01, 2021 until April 30, 2021
Donation from a Convergenze landline: 5 €
Arance della Salute

Dal 1990 le Arance della Salute sono l'iniziativa che consente di fare il pieno di vitamine e far del bene alla ricerca prendendo una reticella di arance rosse, in una delle oltre 3.000 piazze presidiate dai nostri volontari. Le Arance della Salute sono anche l'occasione per parlare di prevenzione, sana alimentazione e corretti stili di vita. Ma c’è di più: oltre alle arance, in molte piazze sarà possibile trovare anche i vasetti di ottima marmellata di arance e di miele.

Fondazione AIRC

Da oltre cinquant’anni l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro sostiene progetti scientifici innovativi grazie a una raccolta fondi trasparente e costante, diffonde l’informazione scientifica, promuove la cultura della prevenzione nelle case, nelle piazze e nelle scuole. Oggi conta su 4 milioni e mezzo di sostenitori, 20mila volontari e 17 comitati regionali che garantiscono a circa 5.000 ricercatori - 63% donne e 52% ‘under 40’ - le risorse necessarie per portare nel più breve tempo possibile i risultati dal laboratorio al paziente. Dalla fondazione a oggi AIRC ha distribuito oltre 1 miliardo e trecento milioni di euro per il finanziamento della ricerca oncologica (dati attualizzati e aggiornati al 1 gennaio 2018).

For further information www.airc.it
Donation hotline 45533
From January 01, 2021 until October 05, 2021
Donation from a Convergenze landline: 5 €
Proteggiamo i Bambini

La pandemia globale che ha colpito tutto il mondo nel 2020, lascerà segni indelebili nel tempo sia dal punto di vista sanitario che economico e sociale. Save the Children stima che, a causa dell’interruzione delle lezioni e il mancato accesso all’istruzione nei contesti più vulnerabili, circa 10 milioni di bambini potrebbero abbandonare la scuola per sempre. Tutto questo rischia di avere effetti devastanti soprattutto sulle bambine, sui bambini che vivono in contesti di guerra e su tutti quei piccoli che vivono in condizioni più vulnerabili o di marginalità. Il futuro di tantissimi bambini è a rischio.

Per questa ragione Save the Children nel 2021 ha deciso di lanciare la campagna globale “Save our Education” e chiedere ai governi e alla comunità internazionale di agire subito per garantire istruzione a milioni di bambini in tutto il mondo e assicurare opportunità di apprendimento, specialmente ai bimbi più vulnerabili e fragili.

Save the Children

Save the Children è la più grande organizzazione internazionale indipendente e opera in circa 120 paesi con una rete di 28 organizzazioni nazionali e una struttura internazionale (save the children International). Save the Children nel mondo è una organizzazione Non Governativa (ONG) con status consultivo presso il consiglio Economico e sociale delle Nazioni Unite (Ecosoc). Noi di Save the Children crediamo che ogni bambino meriti un futuro. In Italia e nel resto del mondo lavoriamo ogni giorno per dare ai bambini ciò che ognuno di loro merita: l’opportunità di nascere e crescere sani, di ricevere un’educazione e di essere protetti. Save the Children, da 100 anni, lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro.

Donation hotline 45512
From January 01, 2021 until April 30, 2021
Donation from a Convergenze landline: 5 €
#Ripartireinsieme focus donne

“Ognuno di noi ha vissuto questi mesi a partire dalla fine di febbraio come uno stravolgimento della vita cui era abituato, con la paura di essere colpito da un nemico invisibile, con un conflitto tra l’obbligatorietà di una lunga lontananza dalla cerchia abituale lavorativa e sociale e la voglia di rischiare il contagio per non sentirsi tagliati fuori dal mondo. Un mondo esterno che ci ha peraltro raccontato anche fin troppo cosa stava succedendo, con un incalzare di numeri e di racconti di vita; nelle aree geografiche più colpite abbiamo pianto con chi ha perso i propri cari e abbiamo pregato per la frontiera dei medici, degli infermieri, di tutti i volontari impegnati nell’emergenza. Chi è a maggior rischio, come le persone con SM ha dovuto proteggersi ancora di più rispetto agli altri, i “sani”. “ M. Battaglia Barometro AISM 2020

Adattarsi a questo scenario così repentino e confondente si è reso necessario anche per le persone con SM. Ma per ciascuna di loro conformarsi al quadro di riferimento ha significato non solo prendere congedo da una quotidianità ora più complicata e straniante, ma accettare i rischi di una malattia – la propria SM – potenzialmente ancora più ostile e difficile da gestire. L’emergenza di questi giorni ha modificato la dimensione del vivere di 126mila persone e delle loro famiglie.

L'impatto dell'emergenza sanitaria ha prodotto un distacco netto tra il prima e il dopo, mettendo a dura prova la resilienza individuale. L’adattamento al nuovo ambiente di vita presuppone la capacità da parte delle persone con SM di assimilare nuove strategie di fronteggiamento e, da parte di AISM, di elaborare nuove modalità di relazione e supporto.

Il periodo immediatamente successivo alla fase di risposta ad una situazione di emergenza, si configura per le persone con SM e per i caregivers come tra i più critici dal punto di vista emotivo e relazionale: esaurita la necessità di un'azione rapida ed immediata, ci si ritrova infatti a fare i conti con le conseguenze pratiche e psicologiche degli eventi trascorsi, talvolta scoprendosi soli e impreparati a gestirle efficacemente.

L’accelerazione determinata dall’emergenza sanitaria – che ha indotto tutto il mondo a ripensare se stesso, le abitudini, i comportamenti, i modelli di relazione – ha portato con sé nuove sfide anche per AISM: non lasciare nessuno indietro, mantenendosi e facendosi ancora più vicini alle persone più gravi tradizionalmente seguite dall’Associazione; raggiungere e rispondere ai bisogni di tutte le persone coinvolte nella SM in contatto con AISM anche attraverso i Centri clinici e i canali social; rafforzare e allargare il contatto e la relazione con le persone con SM e i loro familiari, intercettando tempestivamente nuovi bisogni ed esigenze, con particolare attenzione ai soggetti più esposti agli effetti della pandemia; rivedere e potenziare nell’emergenza la propria struttura dei servizi, sia rispetto alle attività di assistenza, affiancamento, supporto alla persona sia rispetto all’attività di informazione e orientamento; reindirizzare le priorità e i programmi d’azione e di intervento alla luce del nuovo contesto; reinterpretare la propria Carta dei Diritti e l’Agenda della SM per farne la guida dell’attività di advocacy e di rappresentanza dei diritti

Il seguente progetto si propone di ripartire con le attività della sezione, con modalità innovative, per garantire a tutte le persone con SM del territorio il supporto e la vicinanza di cui hanno bisogno.

La ripartenza dei servizi permetterà alle persone con SM non solo di poter ricominciare a vivere la vita come prima della pandemia, ma anche e soprattutto di rielaborare l'impatto emotivo provocato dalla recente emergenza sanitaria.

OBIETTIVI DEL PROGETTO 

  • Favorire la ripartenza, ovvero il progressivo raggiungimento di una quotidianità sufficientemente ampia, inclusiva e soddisfacente;
  • Ampliare la capacità di fronteggiamento dello stress e la resilienza delle persone con SM e dei loro familiari;
  • Garantire continuità di relazione ai nuovi contatti emersi nella condizione di emergenza;
  • Individuare ed avviare nuove modalità per il superamento del rischio di isolamento, della grave carenza di assistenza domiciliare e della difficoltà di avere dei badanti ;
  • Implementare un sistema di risposte più sostenibile sia dal punto di vista economico che da un punto di vista organizzativo
AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla

AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla è l’unica organizzazione in Italia che interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla: rappresenta e afferma i diritti delle persone con SM, promuove i servizi a livello nazionale e locale e sostiene, indirizza e promuove la ricerca scientifica. Dal 1968, da 50 anni, AISM è il punto di riferimento più autorevole e più vicino per tutte le persone con SM, 114 mila, i loro familiari, gli operatori sanitari e sociali.

For further information www.aism.it