Numero Verde
800 987 787
Numero solidale 45594
Dal 21 aprile 2019 al 11 maggio 2019
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Un messaggio per un Sorriso

Il progetto “Un messaggio per un Sorriso” persegue l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico in merito alle azioni umanitarie di Emergenza Sorrisi ONG a favore di bambini affetti da labiopalatoschisi, esiti di ustioni e traumi bellici. In particolar modo lo spot sarà anche un veicolo di raccolta fondi dal momento che in esso verrà inserito un numero unico per ricevere donazioni attraverso l’invio di SMS solidali.

I fondi della campagna SMS contribuiranno allo sviluppo dell’azione umanitaria di emergenza sorrisi, per la realizzazione dei seguenti progetti:  

  • 1 missione chirurgica in Iraq
  • 1 missione chirurgica in Somalia
  • 1 missione chirurgica in Afghanistan
  • 1 missione chirurgica in Burkina Faso
  • 1 missione chirurgica in Libia
  • 1 missione chirurgica in Benin
  • 1 interventi chirurgici in italia per i casi clinici più gravi e complessi
  • corsi di formazione per i medici locali sia in loco che in italia
  • sviluppo di programmi di sensibilizzazione sociale e sanitaria a tutela dei diritti delle bambine e delle donne in Benin e Somalia
Emergenza Sorrisi

Emergenza Sorrisi è un’Organizzazione Non Governativa che si occupa di bambini affetti da labbro leporino, palatoschisi, malformazioni del volto, esiti di ustioni, traumi di guerra, cataratte e altre patologie invalidanti nei Paesi in Via di Sviluppo. Emergenza Sorrisi unisce 375 medici e infermieri volontari, grazie ai quali vengono realizzate missioni chirurgiche in 23 paesi nel mondo, dove fino ad ora 4.863bambini sono stati operati e hanno ritrovato il sorriso. Uno dei pilastri della nostra attività è la formazione e l’aggiornamento dei medici e degli infermieri locali; dei nostri percorsi formativi beneficiano attualmente 580 professionisti dei Paesi che ospitano le missioni.

Per maggiori informazioni www.emergenzasorrisi.it
Numero solidale 45588
Dal 18 aprile 2019 al 01 maggio 2019
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
CasAmica Raddoppia l’Accoglienza

Per dare una risposta concreta al fenomeno di migrazione sanitaria che coinvolge nel nostro paese oltre 800.000 malati, nel 2015 CasAmica ha deciso di avviare due nuovi progetti per i malati lontani da casa e le persone fragili del territorio: si tratta della ristrutturazione di due case (a Lecco e a Roma), che hanno permesso di raddoppiare l’accoglienza dedicata ai malati e ai loro familiari, passando da 100 posti letto a quasi 200. I fondi raccolti attraverso la nuova campagna solidale saranno destinati in particolare alla nuova struttura di Roma: la struttura sta completando la fase di start up e conta di raggiungere stabilmente l’80% di occupazione.

Associazione CasAmica Onlus

CasAmica Onlus è un’Associazione senza scopo di lucro che, a Milano da oltre 30 anni e dal 2016 a Roma e Lecco, offre accoglienza e supporto ai malati in cura presso gli Istituti Sanitari di eccellenza delle tre città e ai loro familiari accompagnatori. CasAmica gestisce 6 case, aperte 365 giorni all’anno, per un totale di circa 180 posti letto.

Per maggiori informazioni www.casamica.it
Numero solidale 45586
Dal 07 aprile 2019 al 27 aprile 2019
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Dona una vita di sorrisi

Il progetto “Dona una vita di sorrisi” è finalizzato a raccogliere fondi per continuare a operare tutti quei bambini e giovani adulti nati con la labiopalatoschisi che sono in attesa di essere curati. In Italia questo avviene grazie alle "Smile House", centri di cura multispecialistici presenti a Milano e Roma. Nel resto del mondo, la Fondazione Operation Smile Italia Onlus sostiene importanti programmi medici e missioni umanitarie all'estero e, in particolare, nel prossimo anno saranno sostenuti progetti in Malawi Madagascar, Ghana, Medio Oriente, Giordania.

Fondazione Operation Smile Italia Onlus

La Fondazione Operation Smile Italia Onlus è attiva in Italia dal 2000 con oltre 265 volontari medici, infermieri e operatori sanitari, impiegati nelle missioni mediche che si svolgono nel mondo e in progetti di cura nazionali ed internazionali.

Per maggiori informazioni https://operationsmile.it/
Numero solidale 45533
Dal 01 aprile 2019 al 30 ottobre 2019
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Progetto Uganda

“Ogni guerra è una guerra contro i bambini” queste sono le parole di Eglantyne Jebb che nel 1919, all’indomani della fine della Prima Guerra Mondiale, fondò Save the Children. Come la nostra fondatrice 100 anni fa si impegnò e lottò per i bambini più vulnerabili, vittime del conflitto mondiale, così Save the Children 100 anni dopo non può tirarsi indietro di fronte alle violenze che subiscono ancora oggi i bambini nei contesti di guerra. 1 bambino su 5 oggi nel mondo vive in zone di guerra. Bambini come quelli che conosciamo e amiamo, vengono bombardati, colpiti, affamati, violentati. Sono costretti a vivere degli orrori indescrivibili che hanno delle conseguenze devastanti sulle loro vite. Tutto questo è inaccettabile.

In Uganda è in corso la più grave crisi di rifugiati su tutto il continente africano. Negli ultimi mesi, il paese ha assistito a una ondata massiccia di arrivi di persone in fuga dalle violenze in Sud Sudan al ritmo di circa 1.800 persone al giorno. Almeno il 57% dei bambini rifugiati in Uganda non va a scuola e nelle comunità ospitanti locali - spesso dimenticate nelle crisi dei rifugiati - oltre un terzo dei bambini ugandesi non hanno accesso all’istruzione. Il progetto avrà un approccio olistico che valuterà i diversi aspetti del benessere dei più piccoli, aumentando l’accesso all’istruzione, alla protezione dei bambini, alla salute e nutrizione, all’acqua, ai servizi igienico-sanitari e alle corrette pratiche igieniche. Garantiremo l’apprendimento e il gioco ai bambini sotto i 6 anni, supportando inoltre la transizione dall’asilo alla scuola primaria. Una parte dell’intervento si concentrerà sul rafforzamento delle capacità di insegnanti e genitori per permettere loro di guidare e seguire i bambini in una serie di attività basate sullo sviluppo del loro benessere sociale, emotivo e fisico e assicureremo ambienti sicuri, la preparazione degli insegnanti e la qualità dell’educazione. Opereremo per migliorare l’ambiente di 36 Centri per lo Sviluppo della Prima Infanzia tramite piccoli interventi di riabilitazione, mentre in 4 centri interverremo con aggiustamenti e materiali per elevare la qualità dell’educazione per i bambini che li frequentano. L’intervento avrà un focus particolare sull’inclusione dei bambini con disabilità e difficoltà di apprendimento nei servizi di scuola primaria.

Save the Children

Save the Children è la più grande organizzazione internazionale indipendente e opera in circa 120 paesi con una rete di 28 organizzazioni nazionali e una struttura internazionale (save the children International). Save the Children nel mondo è una organizzazione Non Governativa (ONG) con status consultivo presso il consiglio Economico e sociale delle Nazioni Unite (Ecosoc). Noi di Save the Children crediamo che ogni bambino meriti un futuro. In Italia e nel resto del mondo lavoriamo ogni giorno per dare ai bambini ciò che ognuno di loro merita: l’opportunità di nascere e crescere sani, di ricevere un’educazione e di essere protetti. Save the Children, da 100 anni, lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro.

Per maggiori informazioni https://www.savethechildren.it/
Numero solidale 45587
Dal 25 marzo 2019 al 27 aprile 2019
Centro di Riferimento Nazionale

Creazione di un Centro di Riferimento Nazionale per la Disabilità in cui alla presa in carico clinica multidisciplinare e alla ricerca clinica si affianchi una specifico percorso di tipo sociosanitario.

OBIETTIVI SPECIFICI

a) Implementare le azioni di formazione e informazione sulle diverse patologie.

b) Promuovere la ricerca clinica nel campo delle malattie che si manifestano in età pediatrica in modo da ottimizzare il lavoro clinico tramite l ‘impiego di una infrastruttura che consenta di utilizzare i dati raccolti abitudinariamente per uso di ricerca.

c) Implementare gli aspetti sociosanitari che riguardano il bambino e l’intero nucleo familiare.


Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS

La Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, costituita dall’Università Cattolica del Sacro Cuore e dall’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori, gestisce l’attività ospedaliera del Policlinico Gemelli di Roma. Il Policlinico è oggi uno dei principali ospedali italiani e offre assistenza in tutte le branche delle specialità cliniche, compresa l’emergenza urgenza; è riconosciuto tra i principali ospedali oncologici italiani ed è centro di riferimento della Regione Lazio per molte attività di alta complessità, come l'assistenza clinica per numerose malattie rare sia pediatriche sia degli adulti, tra cui le patologie neuromuscolari. Di seguito alcuni dati di attività: più di 1.500 posti letto, circa 95.000 ricoveri in degenza ordinaria di cui il 18% da fuori regione Lazio; quasi 50.000 interventi chirurgici; più di 4.000 parti all’anno; circa 90.000 accessi in Pronto soccorso con una superficie di oltre 3.000 metri quadrati, ristrutturato e rinnovato di recente per il Giubileo della Misericordia. Nel corso della sua storia il Policlinico Gemelli è sempre rimasto fedele ai principi che l’hanno ispirato: la persona al centro di tutto, in ogni sua età e condizione, prendendosi cura non solo delle sue esigenze di salute, ma anche di quelle spirituali. Questa visione è da sempre patrimonio condiviso di tutte le persone che operano nel Policlinico ed è alla base di tutte le attività sia in campo assistenziale, sia nella didattica, sia nella ricerca scientifica, che si svolgono in una virtuosa integrazione con la Facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Numero solidale 45522
Dal 01 febbraio 2019 al 30 giugno 2019
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
A regola d'arte

"A regola d’arte" è un progetto rivolto ai minori tra i 7 e i 17 anni che vivono nei quartieri più disagiati delle città italiane.

Il progetto "A regola d'arte" si propone di favorire l'integrazione e la crescita sociale mediante un'offerta formativa in ambito sportivo e culturale che si concretizza in corsi gratuiti di rugby e di musica.

"A regola d'arte" vuole favorire la crescita di cittadini, inseriti a pieno titolo nel contesto sociale e civile.

Il progetto "A regola d'arte" ha come destinatari gli istituti scolastici primari e secondari, i centri di aggregazione giovanili e gli oratori.

Ogni nucleo di "A regola d'arte" ha le seguenti caratteristiche:

  • Fa riferimento alle regole intrinseche alla pratica del rugby e la musica.
  • Punta su ciò che i ragazzi già fanno, conoscono o apprezzano, vale a dire la musica e lo sport.
  • Si fonda sul gruppo, sulla partecipazione, sul divertimento, sulla disciplina, sulla fatica, sulla costanza.
  • Prevede istruttori e docenti di elevata qualità e esperienza.
  • È gratuito per i destinatari e alunni
Mediafriends

Mediafriends è un'associazione costituita dalle società R.T.I. S.p.A., Mondadori S.p.A. e Medusa S.p.A. con sede in Viale Europa 48, 20043 - Cologno Monzese (MI) che si definisce quale Organizzazione non lucrativa di utilità sociale (Onlus). L'Associazione persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale; non distribuisce, anche in modo indiretto, utili e avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la sua esistenza, a meno che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge o siano effettuate a favore di altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale che, per legge, statuto o regolamento, fanno parte della medesima ed unitaria struttura; impiega gli utili o gli avanzi di gestione per la realizzazione delle attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse. In particolare Mediafriends svolgerà l'attività di ideazione, progettazione, realizzazione e promozione di eventi, in special modo televisivi, finalizzati alla raccolta di risorse da destinare alla beneficenza ed al finanziamento di progetti mirati nei seguenti settori:

  • assistenza sociale, sanitaria e socio-sanitaria;
  • beneficenza;
  • istruzione e formazione;
  • tutela, promozione e valorizzazione della cultura, dell'arte e delle cose d'interesse artistico e storico;
  • tutela e valorizzazione della natura e dell'ambiente;
  • cooperazione internazionale.
Per maggiori informazioni http://www.mediafriends.it
Numero solidale 45519
Dal 01 gennaio 2019 al 30 aprile 2019
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Patologie Gravi e Inclusione

Nel 2019 Dynamo Camp incrementerà ulteriormente il numero di bambini gratuitamente accolti con patologie molto gravi. L’accoglienza di nuove patologie gravi, l’integrazione di differenti patologie nell’ambito dello stesso programma, l’incremento e la gestione della complessità sono sempre maggiori e fanno parte dello sviluppo strategico di Dynamo Camp, che ha l’obiettivo di dare risposta anche ai bisogni più gravi e di inclusione anche delle più difficili necessità. Nei programmi estivi per Soli Camper, per bambini al Camp in autonomia senza i genitori, nel 2019, Dynamo Camp incrementerà ulteriormente il numero di ospiti con patologie molto gravi o tali da richiedere volontari dedicati per tutta la durata della sessione, tra cui sordità, necessità di respirazione assistita, neurofibromatosi (nuove patologie 2018-2019), cecità, SMA 3, distrofia muscolare, spina bifida, MAR (Malformazioni ano-rettali), bambini con catetere venoso centrale, bambini con patologie oncoematologiche e altre patologie gravi e croniche. 

Nei programmi per Famiglie, dedicati a bambini con patologie neurologiche, saranno ospitati bambini con sclerosi tuberosa, autismo (nuove patologie 2018-2019), sindromi rare, tetra paresi, paralisi cerebrale infantile, esiti da ictus, sindrome di Rett, SMA 1 e 2 e altre patologie neurologiche gravi.

In numerose sessioni, Dynamo Camp accoglie inoltre ex camper, che hanno compiuto i 17 anni, nel programma LIT (Leaders In Training), in un percorso dedicato che potrà portarli in futuro, se lo desiderano, a diventare volontari o staff. I destinatari del progetto, in particolare, sono ragazzi e ragazze costretti in carrozzina, con patologie come spina bifida o altre patologie neuromotorie. 

A livello di competenze e organizzativo, l’inclusione di bambini e ragazzi con patologie molto gravi e/o con assistenza costante, richiede coinvolgimento e formazione ulteriore di staff qualificato e volontari, organizzazione e adattamento di struttura, programmi, attività quotidiane, spostamenti all’interno del Camp, necessità mediche. A titolo di esempio, gli interventi medici e infermieristici riferiti alle prescrizioni mediche, incluse routinarie somministrazioni di terapia, a servizio degli oltre 90 bambini di ogni sessione estiva, usualmente sono compresi tra i 1.000 e i 1.700, a cui bisogna aggiungere eventuali interventi di primo soccorso e visite mediche.

Le azioni di call to action con numero solidale permanente si prefiggono nello specifico di accogliere gratuitamente a Dynamo Camp 450 bambini e ragazzi con patologie gravi e croniche, durante 11 programmi nel corso del 2019.

Dynamo Camp Onlus

Associazione Dynamo Camp Onlus offre gratuitamente programmi di Terapia Ricreativa Dynamo a bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni, affetti da patologie gravi e croniche, alle loro famiglie e ai fratelli e sorelle sani. Le attività si svolgono presso Dynamo Camp, a Limestre (Pistoia), accogliendo bambini da tutte le regioni d’Italia, e in Outreach nelle maggiori città italiane in ospedali, case famiglia, associazioni di pazienti e a bordo del truck DynamoOffCamp. 

Dal 2007, Dynamo Camp ha gratuitamente ospitato 7.607 bambini in programmi per Soli Camper, 7.269 bambini, ragazzi e genitori nei programmi per le famiglie a Dynamo Camp, ha raggiunto 20.840 bambini in Outreach nelle principali città italiane, raggiungendo così con i propri programmi oltre 35.000 persone; ha coinvolto e formato 6.420 volontari e ha oggi 55 dipendenti e 81 persone di staff stagionale. Il network di Dynamo Camp comprende oltre 158 ospedali e associazioni in tutta Italia. 


La Terapia Ricreativa Dynamo, alla base di tutti i programmi e le attività, ha l’obiettivo dello svago e del divertimento ma anche e soprattutto di essere di stimolo alle capacità dei bambini, di rinnovare la fiducia e la speranza. Nei casi di patologie più gravi, accolte nei programmi per le Famiglie, Dynamo ha l’obiettivo di regalare “occasioni di vita” a bambini che hanno capacità motorie quasi nulle, possibilità di comunicazione legata a dispositivi esterni, aspettative di vita limitate. 

Per maggiori informazioni www.dynamocamp.org
Numero solidale 45520
Dal 01 gennaio 2019 al 30 aprile 2019
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Grande contro il cancro

Il Programma Internazionale per l’Oncologia Pediatrica di Soleterre  garantisce cure mediche, diagnosi precoci, sostegno psicologico e accoglienza ai bambini malati e  sopravvissuti al cancro e alle loro famiglie, in Italia e nei paesi in via di sviluppo. 

I beneficiari sono oltre 6.000 bambini e famiglie annualmente in cura nelle 9 strutture sanitarie con cui Soleterre collabora. 

In ogni Paese Soleterre interviene con proprio staff operativo in case di accoglienza e all'interno di reparti di oncologia pediatrica permettendo la condivisione della ricerca scientifica, dei protocolli terapeutici e della pratica clinica per oltre 300 tra medici, infermieri, psicologi e operatori sociali.

Obiettivo: Innalzare i tassi di sopravvivenza dei bambini malati di tumore e accelerare la ricerca sul  cancro infantile.

Fondazione Soleterre

Soleterre è una Fondazione Onlus che lavora per il riconoscimento e l’applicazione del Diritto alla Salute nel suo significato più ampio. Per questo oltre a fornire cure e assistenza medica, si impegna per la salvaguardia e la promozione del benessere psico-fisico per tutte e tutti, sia a livello individuale che collettivo, ad ogni età e in ogni parte del mondo. La prevenzione, la denuncia e il contrasto delle disuguaglianze e della violenza, qualsiasi sia la causa che la genera, sono parte integrante dell’attività di Soleterre: perché salute è giustizia sociale.

Per maggiori informazioni www.soleterre.org
Numero solidale 45537
Dal 01 gennaio 2019 al 28 aprile 2019
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Per il mio cuore domani

La fondazione Cuore Domnai ha avviato un progetto di sensibilizzazione e di raccolta fondi chiamato "Per il mio cuore domani" (la prima campagna raccolta fondi del 2019 avrà una declinazione anche "Per il tuo cuore domani" per sostenere un messaggio "DonaTI 2Euro...") .

Abbiamo l’obiettivo di raccogliere 1 milione di Euro entro il 2021 per finanziare studi che aiutino a ridurre la disabilità e le morti per malattie cardiovascolari (tramite prevenzione, diagnosi precoce e cure più efficienti) e che sensibilizzino gli enti governativi affinché si possa sviluppare un programma di prevenzione nazionale e di formazione per il maggior numero possibile di cardiochirurghi sulle terapie innovative in questo ambito.  

OBIETTIVI 

  1. RICERCARE: scoprire nuove e migliori metodi di prevenzione, diagnosi e cura che riducano i problemi cardiaci e vascolari.
  2. PREVENIRE: Promuovere e stimolare programmi di formazione per la comunità in tema di prevenzione e di tecniche di intervento immediato in caso di problemi cardiaci. 
  3. ASCOLTARE E INFLUENZARE: Lavorare con enti regionali e nazionali affinché la prevenzione e la cura delle malattie cardiovascolari diventino una priorità; Aumentare la consapevolezza pubblica circa la reale e concreta frequenza di problemi cardiovascolari. 


Fondazione Cuore Domani SICCH Research Onlus

Cuore Domani è la Fondazione diretta emanazione della Società Italiana di Chirurgia Cardiaca, unica società scientifica italiana che raggruppa tutti i cardiochirurghi italiani operanti in Italia e all'estero. La Società Italiana di Chirurgia Cardiaca ha più di 50 anni di età, essendo stata fondata nel 1967, all'alba del primo trapianto di cuore eseguito in Sud Africa e da allora è l'unico interlocutore istituzionale accreditato a livello ministeriale

Per maggiori informazioni www.cuoredomani.org
Numero solidale 45512
Dal 01 gennaio 2019 al 30 aprile 2019
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
SMuoviti

La sclerosi multipla (SM) è una malattia cronica invalidante che colpisce il sistema nervoso centrale di giovani adulti, interrompendo il flusso di informazioni all'interno del cervello e del corpo. Circa il 15% delle persone cui viene diagnosticata la SM sviluppa fin dall’inizio la forma primariamente progressiva (SM – PP), mentre una buona percentuale di persone con una forma di SM a ricadute dopo un periodo variabile sviluppa la forma progressiva (SM secondariamente progressiva SMSP). In queste forme, ogni giorno la progressione della malattia può privare le persone di qualcosa: visione, capacità cognitive, mobilità, capacità di lavorare e indipendenza personale. Più di 2,3 milioni di persone nel mondo attualmente convivono con la malattia; oltre 1 milione di persone hanno una forma progressiva di SM. Nonostante i progressi sostanziali nei trattamenti che possono influenzare il decorso delle forme di malattia con ricadute, per le persone con sclerosi multipla progressiva primaria o secondaria mancano trattamenti efficaci.

Per questo motivo molti dei progetti che annualmente AISM, attraverso la sua Fondazione FISM, finanzia sia con il bando annuale sia con i Progetti Speciali, sono dedicati alla ricerca di base e alla ricerca clinica sulle forme progressive.

AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla

AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla è l’unica organizzazione in Italia che interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla: rappresenta e afferma i diritti delle persone con SM, promuove i servizi a livello nazionale e locale e sostiene, indirizza e promuove la ricerca scientifica. Dal 1968, da 50 anni, AISM è il punto di riferimento più autorevole e più vicino per tutte le persone con SM, 114 mila, i loro familiari, gli operatori sanitari e sociali.

Per maggiori informazioni www.aism.it
Numero solidale 45521
Dal 01 gennaio 2019 al 30 aprile 2019
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Corretti Stili di Vita

Sabato 27 gennaio l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro inaugura il nuovo anno di raccolta fondi insieme ai suoi volontari impegnati in oltre 2.500 piazze per distribuire “Le Arance della Salute”, frutto simbolo dell’alimentazione sana e protettiva grazie alle sue straordinarie proprietà. AIRC ha infatti scelto le arance rosse italiane, che contengono gli antociani, pigmenti naturali dagli eccezionali poteri antiossidanti, e circa il quaranta per cento in più di vitamina C rispetto agli altri agrumi.

Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro

Da oltre cinquant’anni l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro sostiene progetti scientifici innovativi grazie a una raccolta fondi trasparente e costante, diffonde l’informazione scientifica, promuove la cultura della prevenzione nelle case, nelle piazze e nelle scuole. Oggi conta su 4 milioni e mezzo di sostenitori, 20mila volontari e 17 comitati regionali che garantiscono a circa 5.000 ricercatori - 63% donne e 52% ‘under 40’ - le risorse necessarie per portare nel più breve tempo possibile i risultati dal laboratorio al paziente. Dalla fondazione a oggi AIRC ha distribuito oltre 1 miliardo e trecento milioni di euro per il finanziamento della ricerca oncologica (dati attualizzati e aggiornati al 1 gennaio 2018).

Per maggiori informazioni www.airc.it