Numero Verde
800 987 787
Numero solidale 45588
Dal 26 gennaio 2020 al 16 febbraio 2020
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Mettiamocelo in testa

Obiettivo della campagna “Mettiamocelo il testa” è quello di raccogliere fondi per garantire l’accesso all’istruzione per i bambini rifugiati attraverso il programma “Educate a Child”, un progetto di istruzione avviato nel 2012 dall’UNHCR in 12 paesi in Africa, Medio Oriente e Asia in cui un alto numero di bambini rifugiati non aveva accesso all’istruzione. I fondi raccolti saranno destinati alla costruzione delle scuole, alla formazione degli insegnanti, a fornire libri di testo e altri materiali didattici, con una particolare attenzione alle bambine rifugiate.

UNHCR

L’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) ha il ruolo di tutelare i diritti e il benessere dei rifugiati in tutto il mondo. L’organizzazione lavora in prima linea per salvare vite umane, proteggere i diritti di milioni di rifugiati, sfollati e apolidi e per costruire per loro un futuro migliore. Il mandato dell’UNHCR consiste nel guidare e coordinare, a livello mondiale, la protezione dei rifugiati e le azioni necessarie per garantire il loro benessere. Per questo UNHCR è presente oggi in 134 Paesi del mondo, dove lavora per assicurarsi che tutti possano esercitare il diritto di asilo e di essere accolti in sicurezza. Insieme ai governi, UNHCR lavora per aiutare i rifugiati a tornare a casa o ad essere accolti nel paese dove hanno trovato rifugio. Ad oggi, sono oltre 70 milioni le persone di cui l’organizzazione si occupa.

Per maggiori informazioni www.unhcr.it
Numero solidale 45582
Dal 19 gennaio 2020 al 09 febbraio 2020
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Emergenza freddo

Con il progetto Emergenza freddo Fondazione Progetto Arca desidera intensificare i suoi servizi, soprattutto in concomitanza del periodo invernale in cui si manifesta un peggioramento sensibile delle condizioni delle persone che vivono in stato di grave indigenza. In particolare, con i fondi raccolti Progetto Arca intende preparare e distribuire 45 mila pasti, sostenere la gestione dei centri di accoglienza ordinari ed emergenziali, potenziare i servizi di Unità di Strada a livello nazionale.

Fondazione Progetto Arca

Fondazione Progetto Arca onlus nasce 25 anni fa a Milano per portare un aiuto concreto a persone in stato di grave povertà ed emarginazione. Al centro delle sue attività ci sono uomini e donne senza dimora, famiglie in emergenza economica e abitativa, persone in fuga da guerre e povertà.

Fondazione Progetto Arca offre ascolto e assistenza in strada, pasti caldi, la possibilità di dormire al riparo in centri di accoglienza, cure mediche e una casa da cui ripartire. Ogni giorno, con i suoi operatori e volontari, ascolta senza pregiudizio i bisogni di ogni persona in difficoltà, per accompagnarla in un percorso di recupero personale e di reinserimento sociale, abitativo e lavorativo.

Solo nell’ultimo anno, Progetto Arca ha assistito oltre 15mila persone, distribuito più di 2 milioni di pasti e offerto oltre 600mila notti di accoglienza nelle sue strutture e appartamenti.

Per maggiori informazioni www.progettoarca.org
Numero solidale 45583
Dal 19 gennaio 2020 al 09 febbraio 2020
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Cuore di bimbi

Il progetto Cuore di Bimbi nasce con l'obiettivo di salvare la vita di bambini gravemente cardiopatici nati nei paesi più poveri del mondo.

Si basa sui seguenti 3 pilastri:

  1. Interventi salvavita: le missioni all'estero hanno un duplice obiettivo e cioè operare i casi più urgenti e/o complessi e formare il personale medico locale durante le operazioni (team misti) e attraverso sessioni ad hoc.
  2. Formazione dei medici e del personale sanitario locale per rendere autonomi gli ospedali locali nel trattamento delle cardiopatie infantili, innalzando il livello e la qualità dell'intero sistema sanitario locale.
  3. Prevenzione: per evitare l'insorgenza o l'aggravarsi di cardiopatie acquisite nei bambini entro i 10 anni di età, i bambini sono sottoposti a visite mediche e screening cardiologici nelle scuole e/o nei punti salute.
Mission Bambini

Mission Bambini nasce nel 2000 con lo scopo di dare un aiuto concreto ai bambini poveri, ammalati, senza istruzione o che hanno subìto violenze fisiche e morali, per dare loro l'opportunità e la speranza di una vita degna di una persona.

La Fondazione sostiene in Italia e nel mondo progetti di accoglienza, assistenza sanitaria, sicurezza alimentare ed educazione.

Per maggiori informazioni http://www.missionbambini.org/
Numero solidale 45585
Dal 15 gennaio 2020 al 29 gennaio 2020
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Emergenza Australia
Le donazioni andranno a supporto delle azioni di messa a dimora di 10.000 alberi e al sostegno ai centri di recupero animali. 
Un solo incendio che ha divampato su Gospers Mountain ha bruciato una superficie circa sette volte le dimensioni di Singapore. 
Dallo spazio, l’Australia appare coperta da una nuvola di fumo. Ma il dramma dell’Australia in fiamme è lontano solo geograficamente: ci coinvolge tutti. Le immagini dei roghi arrivano ogni giorno nelle nostre case, con i poveri koala che tentano inutilmente di scampare alle fiamme arrampicandosi in cima agli alberi, ma anche perché le conseguenze disastrose dei cambiamenti climatici li possiamo toccare con mano anche noi, in Europa.
Fino ad oggi sono circa 10,7 milioni gli ettari di terra australiana andati in fumo, una superficie più vasta dell’intera Austria.
Un solo incendio, quello che ha divampato su Gospers Mountain e ha colpito il New South Wales, ha bruciato una superficie circa sette volte le dimensioni di Singapore.
Almeno 28 persone sono morte e oltre 2.000 case sono state distrutte. Il New South Wales ha dichiarato lo stato di emergenza e lo stato di Victoria quello di calamità, mentre le fiamme stanno imperversando anche nel sud dell’Australia e nella parte occidentale del paese.
Oltre un miliardo di animali uccisi direttamente o indirettamente dagli incendi. Un bilancio che può essere descritto con una sola parola: apocalisse. Alla base il caos climatico provocato dall’uomo: il 2019 è stato infatti l’anno più caldo e secco della storia australiana, cosa che ha consentito agli incendi di svilupparsi e propagare con una intensità senza precedenti.
Simbolo di questo dramma è certamente il Koala che, come tante altre specie australiane, è endemico, vive cioè solo nel continente. Gran parte delle foreste di eucalipto, habitat d’elezione di questo piccolo marsupiale arboricolo, sono bruciate. E con queste anche diverse migliaia di koala sono morti (si parla di oltre un terzo della popolazione totale, circa 8.400 individui) e oggi la specie si è pericolosamente avvicinata al baratro dell’estinzione.
I PROGETTI CHE SI ANDRANNO A SOSTENERE
Vigili del Fuoco e volontari stanno facendo il possibile per fermare il fuoco e dare soccorso agli animali sopravvissuti a questa catastrofe. Ma c’è bisogno del sostegno di tutti, ecco perché il WWF Italia ha deciso di attivare un SMS solidale per raccogliere fondi da destinare al sostegno dei centri di recupero che si dedicano agli animali feriti e alle azioni di messa a dimora dei primi 10mila alberi.
WWF Italia Onlus

Il World Wide Fund for Nature (WWF) è la più grande organizzazione mondiale per la conservazione della natura.

Il WWF Internazionale è nato nel 1961, è presente nel mondo con 24 organizzazioni nazionali (tra cui il WWF Italia), 5 organizzazioni affiliate e 222 uffici di programma in 96 paesi.

Oltre 5 milioni di persone in tutto il mondo con il loro aiuto permettono al WWF di sostenere la sua sfida: oltre 2.000 progetti concreti ogni anno per la tutela della biodiversità e per creare un mondo dove l'uomo possa vivere in armonia con la natura.

Il WWF Italia è un'organizzazione che, con l'aiuto dei cittadini e il coinvolgimento delle imprese e delle istituzioni, si pone l'obiettivo di conservare i sistemi naturali in Italia e nel mondo.

Il WWF Italia viene fondato il 5/7/1966, attraverso il sistema delle Oasi del WWF vengono protetti oltre 30.000 ettari di natura e specie animali in oltre 100 aree naturali protette in Italia. 

Per maggiori informazioni wwf.it/sms
Numero solidale 45592
Dal 13 gennaio 2020 al 26 gennaio 2020
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Cambiare la storia del carcinoma del pancreas

In molti casi di tumore la ricerca ha fatto importanti passi avanti, ma per sconfiggere il tumore al pancreas c'è ancora molta strada da fare: questa malattia rimane oggi un big killer; nei prossimi anni potrebbe diventare la seconda causa di morte in Europa.

La campagna di raccolta fondi con numerazione solidale ha l'obiettivo di sostenere la ricerca per diagnosticare tempestivamente e combattere il tumore al pancreas.

Fondazione Humanitas per la Ricerca

Fondazione Humanitas per la Ricerca è impegnata nello studio e nella cura di malattie come tumori, infarto, ictus, patologie autoimmuni, neurologiche e osteoarticolari.

Gli studi sono finalizzati a trasferire al letto del paziente i risultati della ricerca, grazie allo scambio continuo di informazioni fra laboratorio e attività clinica.

La Fondazione sostiene oltre 300 ricercatori che, insieme ai 600 medici degli ospedali del Gruppo Humanitas, sono alla continua ricerca di nuove cure e utilizzano tecnologie avanzate.

Per maggiori informazioni www.fondazionehumanitasricerca.it
Numero solidale 45581
Dal 12 gennaio 2020 al 02 febbraio 2020
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Sognare rende più forti i bambini in ospedale

La campagna Sognare rende più forti i bambini in ospedale ha l’obiettivo di raccogliere fondi per garantire le visite speciali dei Dottor Sogni in un anno a 2.700 bambini ricoverati nei reparti di onco-ematologia di 4 ospedali italiani: Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, Istituto Giannina Gaslini di Genova, Policlinico Umberto I di Roma, A.O.R.N. Santobono Pausilipon di Napoli.

Fondazione Theodora Onlus

Fondazione Theodora Onlus offre a tutti gli ospedali e i reparti pediatrici, la professionalità e l’entusiasmo dei Dottor Sogni, portando ai bambini ricoverati in ospedale momenti di spensieratezza e alleviando le loro sofferenze attraverso un’attività artistica, giocosa e divertente. Oggi è presente in 42 reparti pediatrici di 18 ospedali in 11 città italiane con 32 Dottor Sogni e ogni anno porta il sorriso a oltre 35.000 bambini e affianca 105.000 familiari. L’attività dei Dottor Sogni è completamente gratuita per le strutture ospedaliere e, naturalmente, per le famiglie dei piccoli pazienti.

Per maggiori informazioni http://theodora.org
Numero solidale 45580
Dal 05 gennaio 2020 al 26 gennaio 2020
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Tutti Uguali

Quando si parla di bambini, sentiamo spesso dire che i bambini sono tutti uguali. Un modo di dire molto comune, che vuol dire che i bambini hanno tutti lo stesso diritto di vivere un’infanzia felice, di andare a scuola, giocare e ricevere amore, perché sono tutte creature innocenti e senza colpa.

Purtroppo nella realtà i bambini non sono sempre tutti uguali. In Africa, ad esempio, un bambino con disabilità, o affetto da malattie congenite, vive una vita molto più difficile rispetto ai propri coetanei a causa delle barriere socio-culturali e architettoniche.

Per molti di loro la disabilità vuol dire sofferenza e isolamento.

Nei paesi più poveri della terra i bambini con disabilità vorrebbero poter giocare, andare a scuola e vivere un’infanzia felice esattamente come i loro compagni. Ma la loro vita è molto diversa, perché, in Africa, strutture e servizi adeguati sono carenti e i bambini più deboli non godono delle stesse opportunità che i loro coetanei hanno in altri paesi più ricchi e sviluppati.

In molti paesi poveri i bambini con disabilità non hanno accesso all’istruzione, poiché è ancora lontano il principio dell’integrazione scolastica e le strutture attrezzate ad accogliere bambini con bisogni speciali sono pochissime, spesso private.

Il più delle volte i bambini vengono rifiutati anche dalle stesse famiglie, che non sanno come prendersi cura di loro sia per mancanza di risorse economiche che per ragioni di tipo culturale.

Il risultato è l’esclusione dei bambini dalla vita scolastica, sociale e in molti casi anche familiare. Senza l’appoggio della famiglia e senza la possibilità di ricevere un’istruzione di qualità, i bambini con disabilità nei paesi in via di sviluppo sono condannati a un futuro di emarginazione e povertà.

Come diceva Nelson Mandela, «l’istruzione e la formazione sono le armi più potenti che si possono utilizzare per cambiare il mondo». Garantire l’istruzione ai bambini con disabilità è oggi l’unico modo per far sì che un domani possano rompere il circolo della povertà e inserirsi a pieno titolo nella società.

Per questo motivo da molti anni Dokita Onlus porta avanti in alcuni paesi in via di sviluppo un programma di sostegno a favore dei bambini con disabilità, intervenendo per garantire loro i diritti fondamentali e per dare loro accoglienza diurna e notturna, supporto nutrizionale, cure mediche e servizi di riabilitazione fisico-motoria.

Dokita Onlus

L’Associazione Volontari Dokita onlus è nata trent'anni fa proprio su iniziativa di alcuni amici di Fratel Clemente Maino, con l’obiettivo di portare avanti l’opera da lui iniziata al fine di promuovere i diritti umani fondamentali tra le popolazioni del Camerun ed estenderla ad altre popolazioni nel mondo.

Nel 1974, infatti, Clemente Maino muore prematuramente a Roma (e un po' beffardamente, per chi aveva fatto di un altro continente la sua casa) e, pochi anni dopo, nel 1983, si costituisce un gruppo di volontari laici che, dandosi il nome di Dokita in onore a Fr. Maino, decidono di proseguire l’opera di difesa dei diritti umani fondamentali da lui iniziata in Camerun. Nel 1988 quel gruppo di volontari, sentendo l’esigenza di dare al movimento un’organizzazione giuridica, dà vita all’Associazione Volontari Dokita onlus che, nel 1991, riceve da parte del Ministero degli Esteri l’idoneità a svolge

Per maggiori informazioni www.dokita.org
Numero solidale 45520
Dal 01 gennaio 2020 al 30 aprile 2020
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Grande contro il cancro

Soleterre  concentra il proprio impegno nella tutela della salute con la lotta al cancro infantile attraverso il Programma Internazionale per l’Oncologia Pediatrica attivo in 5 Paesi tra cui l’Italia, che si pone gli obiettivi di favorire la diagnosi tempestiva del tumore rafforzare i sistemi sanitari nazionali attraverso formazione al personale medico sanitario, allestimento/ristrutturazione delle strutture sanitarie e fornitura di farmaci ai reparti garantire ospitalità presso case d’accoglienza per sopperire alle difficoltà economiche delle famiglie a basso reddito fornire servizi complementari alla «cura» tra cui supporto psicologico, attività ludico ricreative ed educative.

Fondazione Soleterre

Soleterre è una Fondazione Onlus che lavora per il riconoscimento e l’applicazione del Diritto alla Salute nel suo significato più ampio. Per questo oltre a fornire cure e assistenza medica, si impegna per la salvaguardia e la promozione del benessere psico-fisico per tutte e tutti, sia a livello individuale che collettivo, ad ogni età e in ogni parte del mondo. La prevenzione, la denuncia e il contrasto delle disuguaglianze e della violenza, qualsiasi sia la causa che la genera, sono parte integrante dell’attività di Soleterre: perché salute è giustizia sociale.

Per maggiori informazioni www.soleterre.org
Numero solidale 45521
Dal 01 gennaio 2020 al 30 aprile 2020
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Arance della Salute

Dal 1990 le Arance della Salute sono l'iniziativa che consente di fare il pieno di vitamine e far del bene alla ricerca prendendo una reticella di arance rosse, in una delle oltre 3.000 piazze presidiate dai nostri volontari. Le Arance della Salute sono anche l'occasione per parlare di prevenzione, sana alimentazione e corretti stili di vita. Ma c’è di più: oltre alle arance, in molte piazze sarà possibile trovare anche i vasetti di ottima marmellata di arance e di miele.

Fondazione AIRC

Da oltre cinquant’anni l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro sostiene progetti scientifici innovativi grazie a una raccolta fondi trasparente e costante, diffonde l’informazione scientifica, promuove la cultura della prevenzione nelle case, nelle piazze e nelle scuole. Oggi conta su 4 milioni e mezzo di sostenitori, 20mila volontari e 17 comitati regionali che garantiscono a circa 5.000 ricercatori - 63% donne e 52% ‘under 40’ - le risorse necessarie per portare nel più breve tempo possibile i risultati dal laboratorio al paziente. Dalla fondazione a oggi AIRC ha distribuito oltre 1 miliardo e trecento milioni di euro per il finanziamento della ricerca oncologica (dati attualizzati e aggiornati al 1 gennaio 2018).

Per maggiori informazioni www.airc.it
Numero solidale 45537
Dal 01 gennaio 2020 al 28 aprile 2020
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Salviamo ogni battito
Raccolta fondi per 3 borse di studio per temi specifici riguardanti la profilazione dei dati di diagnosi e l’identificazione di fattori genetici o fattori di rischio per la diagnosi precoce e la prevenzione delle più comuni patologie in età giovanile.
Fondazione Cuore Domani SICCH Research Onlus

Cuore Domani è la Fondazione diretta emanazione della Società Italiana di Chirurgia Cardiaca, unica società scientifica italiana che raggruppa tutti i cardiochirurghi italiani operanti in Italia e all'estero. La Società Italiana di Chirurgia Cardiaca ha più di 50 anni di età, essendo stata fondata nel 1967, all'alba del primo trapianto di cuore eseguito in Sud Africa e da allora è l'unico interlocutore istituzionale accreditato a livello ministeriale

Per maggiori informazioni www.cuoredomani.org
Numero solidale 45519
Dal 01 gennaio 2020 al 30 aprile 2020
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Terapia Ricreativa

Nel 2020 Dynamo Camp continuerà a potenziare la direzione di sviluppo degli ultimi anni: incrementare ulteriormente il numero di bambini gratuitamente accolti con patologie molto gravi e che implicano necessità di assistenza da parte dello staff in modo sempre più importante, competente e specializzato. L’accoglienza di nuove patologie gravi, l’integrazione di differenti patologie nell’ambito dello stesso programma, l’incremento e la gestione della complessità sono sempre maggiori e fanno parte dello sviluppo strategico di Dynamo Camp, che ha l’obiettivo di dare risposte sempre maggiori in termini numerici e qualitativi anche ai bisogni più gravi e di inclusione anche delle più difficili necessità

Nei programmi per Famiglie, dedicati a bambini con patologie neurologiche, saranno ospitati bambini con sclerosi tuberosa, autismo (nuove patologie 2018-2019), sindromi rare, tetra paresi, paralisi cerebrale infantile, esiti da ictus, sindrome di Rett, SMA 1 e 2 e altre patologie neurologiche gravi.

In numerose sessioni, Dynamo Camp accoglie inoltre ex camper, che hanno compiuto i 17 anni, nel programma LIT (Leaders In Training), in un percorso dedicato che potrà portarli in futuro, se lo desiderano, a diventare volontari o staff. I destinatari del progetto, in particolare, sono ragazzi e ragazze costretti in carrozzina, con patologie come spina bifida o altre patologie neuromotorie. 

A livello di competenze e organizzativo, l’inclusione di bambini e ragazzi con patologie molto gravi e/o con assistenza costante, richiede coinvolgimento e formazione ulteriore di staff qualificato e volontari, organizzazione e adattamento di struttura, programmi, attività quotidiane, spostamenti all’interno del Camp, necessità mediche. A titolo di esempio, gli interventi medici e infermieristici riferiti alle prescrizioni mediche, incluse routinarie somministrazioni di terapia, a servizio degli oltre 90 bambini di ogni sessione estiva, usualmente sono compresi tra i 1.000 e i 1.700, a cui bisogna aggiungere eventuali interventi di primo soccorso e visite mediche.

Le azioni di call to action con numero solidale permanente si prefiggono nello specifico di accogliere gratuitamente a Dynamo Camp 450 bambini e ragazzi con patologie gravi e croniche, durante 11 programmi nel corso del 2019.

Dynamo Camp Onlus

Associazione Dynamo Camp Onlus offre gratuitamente programmi di Terapia Ricreativa Dynamo a bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni, affetti da patologie gravi e croniche, alle loro famiglie e ai fratelli e sorelle sani. Le attività si svolgono presso Dynamo Camp, a Limestre (Pistoia), accogliendo bambini da tutte le regioni d’Italia, e in Outreach nelle maggiori città italiane in ospedali, case famiglia, associazioni di pazienti e a bordo del truck DynamoOffCamp. 

Dal 2007, Dynamo Camp ha gratuitamente ospitato 7.607 bambini in programmi per Soli Camper, 7.269 bambini, ragazzi e genitori nei programmi per le famiglie a Dynamo Camp, ha raggiunto 20.840 bambini in Outreach nelle principali città italiane, raggiungendo così con i propri programmi oltre 35.000 persone; ha coinvolto e formato 6.420 volontari e ha oggi 55 dipendenti e 81 persone di staff stagionale. Il network di Dynamo Camp comprende oltre 158 ospedali e associazioni in tutta Italia. 


La Terapia Ricreativa Dynamo, alla base di tutti i programmi e le attività, ha l’obiettivo dello svago e del divertimento ma anche e soprattutto di essere di stimolo alle capacità dei bambini, di rinnovare la fiducia e la speranza. Nei casi di patologie più gravi, accolte nei programmi per le Famiglie, Dynamo ha l’obiettivo di regalare “occasioni di vita” a bambini che hanno capacità motorie quasi nulle, possibilità di comunicazione legata a dispositivi esterni, aspettative di vita limitate. 

Per maggiori informazioni www.dynamocamp.org
Numero solidale 45512
Dal 01 gennaio 2020 al 30 aprile 2020
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
SMuoviti

La sclerosi multipla (SM) è una malattia cronica invalidante che colpisce il sistema nervoso centrale di giovani adulti, interrompendo il flusso di informazioni all'interno del cervello e del corpo. Circa il 15% delle persone cui viene diagnosticata la SM sviluppa fin dall’inizio la forma primariamente progressiva (SM – PP), mentre una buona percentuale di persone con una forma di SM a ricadute dopo un periodo variabile sviluppa la forma progressiva (SM secondariamente progressiva SMSP). In queste forme, ogni giorno la progressione della malattia può privare le persone di qualcosa: visione, capacità cognitive, mobilità, capacità di lavorare e indipendenza personale. Più di 2,3 milioni di persone nel mondo attualmente convivono con la malattia; oltre 1 milione di persone hanno una forma progressiva di SM. Nonostante i progressi sostanziali nei trattamenti che possono influenzare il decorso delle forme di malattia con ricadute, per le persone con sclerosi multipla progressiva primaria o secondaria mancano trattamenti efficaci.

Per questo motivo molti dei progetti che annualmente AISM, attraverso la sua Fondazione FISM, finanzia sia con il bando annuale sia con i Progetti Speciali, sono dedicati alla ricerca di base e alla ricerca clinica sulle forme progressive.

AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla

AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla è l’unica organizzazione in Italia che interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla: rappresenta e afferma i diritti delle persone con SM, promuove i servizi a livello nazionale e locale e sostiene, indirizza e promuove la ricerca scientifica. Dal 1968, da 50 anni, AISM è il punto di riferimento più autorevole e più vicino per tutte le persone con SM, 114 mila, i loro familiari, gli operatori sanitari e sociali.

Per maggiori informazioni www.aism.it
Numero solidale 45518
Dal 01 gennaio 2020 al 31 maggio 2020
Donazione da rete fissa Convergenze: 5 €
Pronto A

Realizzazione del nuovo Dipartimento di Emergenza e Accettazione ( DEA ) di I livello del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, che amplierà la rete dell‘Emergenza nel quadrante sud - ovest di Roma, completando l'offerta assistenziale della struttura e accrescendone il radicamento territoriale. Al centro di un bacino potenziale di circa 300mila residenti e con una stima di 45mila accessi annui, con il DEA di I livello il Policlinico, da ospedale prevalentemente di elezione, si potenzierà in una struttura pronta a gestire anche le emergenze, insediandosi in una zona di Roma peraltro poco servita da strutture di Pronto Soccorso.

Campus Bio-Medico di Roma - Onlus

L’associazione Amici, senza fini di lucro, nasce dalla necessità di sostenere lo sviluppo dell’attività clinico-didattica dell'Università Campus Bio- Medico di Roma.

E’ nota in 14 regioni italiane, dove conta sul supporto di Soci e di Delegati.  Sostiene la ricerca scientifica della nostra Università, adoperandosi per raccogliere fondi necessari alle dotazioni del Policlinico.

Ricava i mezzi utili a finanziare tutte le sue attività dalle quote annuali dei propri soci, dai donativi e dagli eventi di raccolta fondi. come cene sociali, eventi in Teatro e concerti